L’impatto delle mascherine sull’udito

Le mascherine che utilizziamo quotidianamente per impedire al Covid-19 di diffondersi, come avrai sicuramente sperimentato, impediscono e riducono la comprensione del parlato, un problema piuttosto importante per chi ha difficoltà di udito.

Diversi studi hanno individuato un’attenuazione fino a 12 dB delle alte frequenze, questo dipende anche dal tipo di mascherina che si indossa; quelle chirurgiche, ad esempio, essendo meno spesse attenuano meno rispetto alle FFP2. La difficoltà di comprensione dovuta all’utilizzo della mascherina viene riscontrata sia perché è impossibile leggere il labiale in quanto abbiamo la bocca coperta, sia perché la mascherina funge da barriera e riduce il passaggio delle frequenze acute, ovvero di tutte quelle frequenze dove risiede il dettaglio della parola.

Nei luoghi pubblici, inoltre, questa difficoltà viene amplificata poiché vengono utilizzati dispositivi di protezione aggiuntivi come vetri e plexiglass, creando così un’ulteriore barriera.

L’uso della mascherina, per coloro che hanno una perdita uditiva, comporta una reale difficoltà nella vita di tutti i giorni, se già per le persone che non hanno un problema uditivo è complesso, il disagio vissuto da quelle affette da un calo uditivo è maggiore. Oggi giorno è diventato difficile parlare con la cassiera del supermercato a causa di tutti questi ostacoli!

L’introduzione della mascherina fa rendere conto alle persone di quanto sia fondamentale la comunicazione, ma fa soprattutto capire l’importanza della correzione dell’udito con l’uso degli apparecchi acustici.

Con il tuo audioprotesista di fiducia puoi creare un programma personalizzato da utilizzare ogni volta che il tuo interlocutore la indossa, così da migliorare la performance dei tuoi apparecchi!

    Richiedi un appuntamento

    Ho letto e accetto il trattamento dei dati personali