Ipoacusia nei bambini

Affrontiamo un capitolo molto importante e delicato, ovvero la sordità infantile. Partiamo quindi dal presupposto che una “normale” funzionalità uditiva sia un requisito necessario per lo sviluppo corretto del linguaggio. Per questo motivo è fondamentale diagnosticare e trattare presto la perdita uditiva.

Diagnosi dell’ipoacusia infantile

La diagnosi avviene attraverso i test dell’udito. In Italia sono previsti i test di screening alla nascita, il primo esame diagnostico per l’udito che si esegue sono le emissioni otoacustiche, un test che serve a misurare l’attività generata dalle cellule cigliate dell’orecchio interno determinando la presenza di perdita uditiva, senza la partecipazione attiva del bambino.

Cause della perdita di udito nei bambini

Esistono molte cause come per esempio quelle ereditarie, patologiche e idiopatiche. L’ipoacusia può essere di natura neurosensoriale (orecchio interno) e trasmissiva (orecchio esterno o medio) o mista.

Le ipoacusie di tipo trasmissivo potrebbero riguardare per esempio tappi di cerume oppure otiti medie; le ipoacusie di tipo neurosensoriale possono essere congenite (presente sin dalla nascita), da trauma acustico oppure causata da infezioni come parotite, morbillo e meningite.

Sintomi dell’ipoacusia nei bambini

I segnali che un bambino sia affetto da ipoacusia si possono individuare da un’attenta osservazione.

Tra i principali segnali si evidenziano:

  • sussulto verso i rumori forti,
  • mancanza della capacità di localizzazione della sorgente,
  • reazione solo a livelli sonori elevati,
  • modifica della lallazione in toni più acuti,
  • assenza della lallazione,
  • reazioni aggressive
  • comportamento antisociale.

Soluzioni

Alcune patologie che non sono curabili tramite una terapia o chirurgicamente possono ottenere dei risultati con l’utilizzo degli apparecchi acustici.

L’applicazione di un apparecchio acustico entro i primi sei mesi di vita del bambino è di fondamentale importanza in quanto la protesizzazione ‘’immediata’’, aumenta le possibilità che i bambini possano sviluppare abilità linguistiche simili a quelle dei coetanei normoudenti!

    Richiedi un appuntamento

    Ho letto e accetto il trattamento dei dati personali