Contributo ASL

Sapevi che la ASL in alcuni casi riconosce un contributo per aiutarti ad acquistare gli apparecchi acustici? In questa breve guida ti spieghiamo la procedura da seguire e i requisiti necessari.

Come fare per ottenere l’invalidità

Per ottenere il contributo ASL per l’acquisto dell’apparecchio acustico, è necessario essere provvisti di invalidità civile. Puoi presentare domanda di visita d’accertamento d’Invalidità civile, senza limite di età, con una qualsiasi menomazione. Per farlo bisogna:

  • recarsi presso il medico di base che compilerà un apposito modulo e lo invierà all’INPS;
  • con il documento rilasciato dal medico di base, recarsi a un Patronato per l’inoltro della pratica all’ INPS e richiedere la visita di accertamento medico legale.

In seguito, dovrai effettuare una visita medico legale per accertare l’invalidità. La risposta arriverà direttamente al domicilio indicato.

Come ottenere l’apparecchio acustico a carico dell’ASL

Il riconoscimento dell’invalidità civile pari o superiore al 34% e con ipoacusia menzionata dà diritto alla fornitura di apparecchi acustici a totale carico del Sistema Sanitario Nazionale. La procedura da seguire è:

  • il medico di base dovrà prescrivere l’esame audiometrico tonale, l’esame audiometrico vocale, l’esame impedenzometrico e la visita ORL per la prescrizione di apparecchi acustici.
  • Con la prescrizione, è possibile fissare l’appuntamento con il CUP in una struttura pubblica per effettuare la visita.
  • Il giorno dell’appuntamento saranno effettuati la visita e gli esami, verranno rilasciati dei referti e l’eventuale prescrizione per l’apparecchio acustico.
  • Con la prescrizione dell’apparecchio acustico occorre recarsi presto il centro dell’udito di fiducia muniti di prescrizione rilasciata dall’ORL certificatore. Ricorda che se vuoi dispositivi più avanzati a livello estetico o tecnologico, potrai usufruire della riconducibilità, aggiungendo la differenza di prezzo rispetto al contributo ASL.

Chi ha diritto all’apparecchio acustico ASL

Il SSN fornisce apparecchi acustici alle categorie di aventi diritto, tra queste ci sono:

  • invalidi civili accertati, con una riduzione dei almeno un terzo della capacità lavorativa;
  • gli invalidi di guerra e di servizio;
  • i minori, a prescindere dal grado di ipoacusia;
  • gli invalidi del lavoro, per i quali le spese sono a carico dell’INAIL.

    Richiedi un appuntamento

    Ho letto e accetto il trattamento dei dati personali